Il Duomo di Grosseto

Il Cattedrale di Grosseto

Grosseto

Il Duomo

Alloggi

Castiglione della Pescaia

La Maremma

Il Duomo di Grosseto

In English

In italiano

Il Duomo di Grosseto dedicato a San Lorenzo viene costruito sui resti della Chiesa di Santa Maria dopo che il 9 aprile 1138 d.C., il vescovo Rolando, che appoggiava Innocenzo II nel periodo dello scisma anacletiano, ottiene dal papa l'autorizzazione a trasferire la sede della "Rosellana ecclesia" a Grosseto.

Durante l'arco del secolo XII, il ruolo di cattedrale nella cittą viene svolto dalla pieve di Santa Maria Assunta, posta grosso modo nella parte absidale dell'odierna costruzione, iniziata nel 1294 d.C., come si evince dalle lapidi della facciata e dell'interno, datate la prima 1294 d.C. e la seconda 1295 d.C.. Dopo gli interventi avviati nel 1338 d.C. al tempo della dominazione senese, nel 1402 d.C. viene elevato il campanile, restaurato e modificato nel 1911.

La facciata ha perso l'aspetto originario, venendo completamente rifatta tra il 1816 ed il 1855 ma, a testimonianza dell'aspetto originario della cattedrale, sono conservati frammenti dell'epoca, come, ad esempio, i simboli degli Evangelisti.

Tra il 1859 e il 1865 un altro massiccio intervento di restauro dava all'interno del duomo una veste "gotica" sino ad allora sconosciuta che determinava al contempo la scomparsa delle decorazioni originarie opera del senese Sozzo da Rustichino.

Da ammirare, tra l'altro, una "Fonte battesimale" e "l'altare della Madonna delle Grazie", opere entrambe di Antonio di Paolo Ghini realizzate fra il 1470 ed il 1474 d.C., la meravigliosa Madonna delle Grazie di Matteo di Giovanni, anch'essa del 1470 d.C. e quella fiancata destra del duomo che, con il suo portale incastonato da formelle a bassorilievo e con bifore e tabernacoli impiantati su pilastri, palesa con chiarezza riferimenti allo stile senese.

Indietro a Grosseto

Grosseto and the Maremma © ammonet InfoTech 2003 - 2017